Musei

Condividi su facebook stampa invia email

Una città e i suoi tesori
Empoli non è solo la terra di Pontormo, di cui si può visitare la casa natale nella vicina località di Pontormo, ma offre la possibilità di scoprire musei di diversa tipologia e di sicuro interesse.

Il Museo della Collegiata di Sant’Andrea custodisce opere di artisti notevoli, tra cui Masolino, Filippo Lippi, Lorenzo Monaco e rappresenta uno dei più preziosi scrigni della rete dei Piccoli Grandi Musei. Dal Museo della Collegiata l’itinerario prosegue nella vicina Chiesa di S. Stefano degli Agostiniani, che fa parte del Convento degli Agostiniani.

Il Muve, Museo del Vetro di Empoli, ricostruisce attraverso oggetti, documenti, filmati la storia di una delle più importanti attività produttive del territorio; il Museo civico di Paleontologia può vantare, in particolare, una significativa collezione di malacofaune; la Casa natale di Ferruccio Busoni, sede di un autorevole Centro Studi Musicali molto attivo nella programmazione della stagione concertistica e in altri eventi culturali della città, conserva un interessante archivio dell’artista che si può visitare su prenotazione.

E’ da segnalare la presenza di opere d’arte di estremo interesse anche in alcuni edifici sacri del territorio tra cui la Chiesa di San Michele, nel vicino borgo di Pontorme, dove sono tuttora visibili le pale dipinte da Pontormo. La chiesa si trova a pochi passi dalla Casa natale dell’illustre artista.

Nel centro cittadino invece, nella Chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani sono presenti, tra gli altri, oltre a tracce degli affreschi masoliniani, uno splendido tabernacolo di Bernardo Rossellino ed il dipinto di Bicci di Lorenzo, “San Nicola da Tolentino protegge Empoli dalla peste”, ed inoltre pregevoli opere del Seicento toscano. Tra i significativi monumenti e sacri, si devono ricordare anche la Chiesa di Santa Maria a Ripa, che come altri centri conventi del territorio, possedeva preziosi codici e manoscritti successivamente confluiti nei fondi antichi della Biblioteca Comunale “Renato Fucini”. Ma ci sono anche altri interessanti luoghi da scoprire che possono essere meta di itinerari, come per esempio quelli di trekking urbano proposti dalla Sezione Didattica dei Beni Culturali.


Il sistema museale delle Terre del Rinascimento

I musei di Empoli fanno parte del circuito turistico e sistema museale delle Terre del Rinascimento, che comprende il Museo Leonardiano di Vinci, il museo della ceramica di Montelupo Fiorentino, i luoghi frequentati dalla famiglia Medici a Cerreto Guidi e a Fucecchio, dove si trova anche l’interessante sito naturalistico del Padule di Fucecchio. A Cerreto è possibile visitare anche il nuovo museo della Memoria mentre, nel Comune di Capraia e Limite, il Centro Espositivo della Cantieristica e del Canottaggio ed il Centro Espositivo Fornace Pasquinucci.

Biglietto unico delle Terre del Rinascimento: € 8,00

I musei sono anche il luogo in cui si svolgono attività didattiche, visite guidate e laboratori rivolti alle scuole, con una costante attenzione per quelle del territorio comunale.

Ad esse si affiancano, secondo un calendario stabilito, laboratori per adulti e bambini, gli appuntamenti di Famiglie al museo, altre attività legate ad iniziative promosse sul territorio locale o su più ampia scala, dal trekking urbano ad Amico Museo, da Luci della Città a la Notte dei Musei.