Giuseppe Del Papa

Condividi su facebook stampa invia email

(1648-1735)

Medico e letterato, allievo di Alessandro Marchetti, alla cui riflessione scientifica si ispirò approfondendo le scoperte di Galileo Galilei, fu in sodalizio con i maggiori intellettuali del suo tempo, tra cui Francesco Redi che aveva alle spalle un’analoga formazione culturale e che fu tra i principali fondatori dell’Accademia del Cimento.
Divenuto Archiatra granducale, successivamente a Redi, Del Papa morì nel 1735 lasciando ai suoi concittadini meno fortunati tutta la sua cospicua eredità, i cui frutti dovevano servire per mantenere un maestro di scuola per la Comunità di Empoli,  per far studiare ogni anno due giovani all’Università di Pisa e altri due presso il seminario Arcivescovile di Firenze e, infine, per garantire tante doti di 25 ducati a “povere e oneste fanciulle” empolesi.
Nel 1743 la Comunità empolese chiese e ottenne dall’autorità granducale di poter utilizzare una parte dell’eredità Del Papa per l’istituzione di un proprio ospedale pubblico; l’edificio – costruito nell’angolo sud orientale della terza cerchia muraria - fu iniziato nel 1746 e concluso nel 1765.